fbpx

Prestiti Senza Busta Paga Poste

Info sui prestiti senza busta paga di Poste  aggiornate al 2022? Continua la lettua…

Abbiamo creato per te un articolo riguardo ai finanziamenti personali senza garanzie delle poste.

finanziamenti senza busta paga di Poste Italiane, ti possono tornar utili qualora tu sia nella condizione di disoccupazione.

Oppure se  sei una casalinga o uno studente che non può affrontare determinate spese, e necessita di denaro.

Premettiamo una cosa importante: i prestiti e finanziamenti senza busta paga non sono facili da ottenere come si crede nel 2022.

Perché le banche desiderano avere garanzie solide.

Ultimamente grazie a Poste Italiane, a questo problema è stato c’è una soluzione anche per questo.

miglior prestito personale

I prestiti senza busta paga di Poste Italiane

Come accennato in precedenza, grazie a Poste Italiane, ora puoi usufruire di un prestito personale anche senza avere un conto corrente, una busta paga, o in assenza di qualsiasi reddito dimostrabile.

Il finanziamento avviene grazie alla SpecialCash PostePay, funziona come una qualsiasi carta prepagataprevio canone mensile da pagare. Adesso ti spiego come farne richiesta e quali sono i requisiti per ottenerla.

Documenti per ottenere la SpecialCash PostePay

La SpecialCash si può richiedere in qualsiasi ufficio di PosteItaliane, non serve alcuna garanzia e il rilascio è previsto sia ai cittadini stranieri che a noi italiani. Per gli stranieri ovviamente è necessario un passaporto (o permesso di soggiorno), ed un reddito certificato.

Per noi italiani, gli unici documenti per i prestiti senza busta paga sono i seguenti:

  • Documento di riconoscimento;
  • Essere in possesso della PostePay per ottenere l’accredito;
  • Tessera della sanità;
  • Bisogna avere un’età compresa, tra i diciotto ed i settant’anni;

Articoli che potrebbero interessartiPrestiti per disoccupati

Ottenere finanziamenti senza una busta paga?

Naturalmente i prestiti senza busta paga di Poste italiane, così come tutti gli altri enti finanziari, concedono il denaro ma a patto che comunque tu percepisca un reddito. Nonostante non ci sia la busta paga, non è detto che tu non faccia alcun altro lavoro.

Esistono i lavori stagionali, o altre forme di contratto, che non prevedono la busta paga, ma che nonostante ciò ti permettono di avere un reddito tale, da poter rimborsare le rate ottenute in prestito.

Come funziona SpecialCash di Poste Italiane

Ti ho già spiegato che per avere il prestito senza busta paga da parte di Poste Italiane, devi essere in possesso della PostePay. Una volta concesso il finanziamento, l’intera somma ti verrà depositata sulla prepagata.

Nel momento della stipula del contratto, generalmente sono piccoli e veloci prestitiottenibili in tre scaglioni. A seconda del piano scelto, vengono calcolati gli interessi e la somma da restituire. Generalmente si parte da un minimo di €750 fino ad arrivare a €1.500.

La restituzione può avvenire secondo le modalità che preferisci, ecco un esempio di una tabella, a seconda dei prestiti in scaglioni.

Costo della SpecialCash Postepay

La SpecialCash Postepay ha un costo al mese in base alla somma in prestito, e ai tempi di restituzione. Vi è un costo fisso (una commissione prescelta) ed due bolli: il primo viene calcolato una tantum e l’altro, sulla prima rata.

In riferimento alla precedente tabella i costi reali, saranno i seguenti:

  1. €4,50 X 15 mesi costo totale = €83,93
  2. €6,00 X 20 mesi costo totale= €136,43
  3. €9,00 X 24 mesi costo totale= €232,43

Su ogni scaglione e punto di riferimento, devi sempre sommare €14,62 (sarebbe il bollo della prima rata) e €1,81 (bollo una tantum).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *